News / Eventi

LA MANOVRA (ANCHE SUI DISABILI) DEL GOVERNO MONTI È LEGGE
prevede la revisione con ISEE anche per i disabili gravi (che non avranno più la pari dignità) News inserita il: 15-05-2012

img

E’ “Guerra” (Cecilia) sulle modifiche ISEE a danno delle persone disabili e disabili gravi, malati rari!

La Manovra Monti (L. 214/2011) prevede il riesame dei criteri di calcolo dell' “indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)” e della conseguente applicazione. Si tratta di un intervento legislativo che interessa milioni di famiglie italiane e condiziona il loro accesso a servizi e prestazioni sociali e ad agevolazioni di varia natura (che dopo lo scippo dei 100 milioni del 5x1000 rischia di riportarci ancora di più alla preistoria per ciò che riguarda i diritti e soprattutto la dignità dei disabili e disabili gravi: che spesso non si possono difendere in quanto tali!).

La FISH, Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap (alla quale CNdMR aderirà) è stata convocata ieri dal Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali, Cecilia Guerra, per una prima consultazione sulla “bozza di decreto sull'ISEE”, su cui sono in corso le preliminari stesure.

Cecilia Guerra ha presentato le linee essenziali d’intervento che riguarderanno principalmente i
criteri di calcolo dell'ISEE, mentre sarebbe rinviata a un atto successivo l'indicazione delle prestazioni sulle quali l'indicatore dovrebbe applicarsi. Il nuovo decreto prenderà consistenza attorno alle indicazioni normative: ridefinizione dei redditi da computare, maggiore peso all’elemento patrimoniale, ma anche compensazioni che consentano una maggiore equità e selettività dello strumento.

La CNdMR condivide la proposta FISH che ha raccomandato di non considerare "redditi" ai fini dell'ISEE le provvidenze per l’assistenza, quali, ad esempio, pensioni e indennità per gli invalidi civili; e di escluderne, comunque, l'applicazione per le prestazioni legate alla grave disabilità e ai percorsi di autonomia personale.

Anche l'impianto delle eventuali “deduzioni forfettarie e per spese significative sostenute” deve essere attentamente analizzato per evitare che le famiglie con persone con disabilità siano trattate meno favorevolmente degli altri nuclei familiari.

La CNdMR condivide ciò che la FISH ha sottolineato e cioè come questo intervento normativo abbia senso ed efficacia solo dopo una preliminare definizione dei livelli essenziali dell'assistenza, anche per evitare che si verifichino gravi disparità di trattamento nelle varie regioni e nei singoli Comuni.

Il Sottosegretario Guerra ha rassicurato sull'attenzione e sull'interesse del Ministero circa le osservazioni raccolte, particolarmente rilevanti, dato che il decreto è in fase di definizione e le analisi sul suo potenziale impatto sono ancora in elaborazione.

E' di oggi invece la notizia (per esempio Repubblica: ”Welfare, giro di vite per i redditi più alti”) di alcune ipotesi di riforma dell'indicatore della situazione economica che sarebbero emerse nel corso di incontri fra regioni e sindacati da una parte e Governo dall'altra. Per altro erroneamente viene riportata la presenza del Ministero dell'Economia, per ora formalmente assente dai tavoli di confronto, tenuti invece dal Sottosegretario al Ministero del Lavoro, Cecilia Guerra.

Secondo le indiscrezioni diffuse il Governo sarebbe pronto ad applicare, dal 2013, l'ISEE a reddito, a tutte le prestazioni assistenziali, incluse quelle per le persone con disabilità anche gravi.

Questo il commento della CNdMR, per voce del suo riconfermato Presidente, Flavio Bertoglio: “abbiamo sempre sostenuto, con una decisa contrarietà, che qualsiasi misura vessatoria mirata a privare le persone con disabilità di ciò che da loro una vita dignitosa e pari dignità verso i normodotati, sia inaccettabile! Pertanto, se verranno applicate inappropriate novità su quanto detto a riguardo dell’ISEE, con evidente danno alle provvidenze economiche oggi previste, peraltro insufficienti, Anche noi siamo pronti ad iniziative clamorose di protesta civile!”.

In basso il testo della FISH:

Revisione ISEE: documento FISH a Fornero e Guerra

Uno dei prossimi punti nell'agenda del Governo Monti è la ridefinizione dell'ISEE, cioè lo strumento di calcolo della disponibilità economica dei nuclei familiari. Il Governo, infatti, in forza dell'articolo 5 della Manovra Monti (Legge 214/2011) dovrà rivedere sia le modalità di determinazione che i campi di applicazione dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

Si tratta di un passaggio indubbiamente delicato e che interessa una ampia gamma di servizi sociali e agevolazioni tariffarie e, potenzialmente, fiscali. Dagli asili nido ai centri diurni per persone con disabilità, dal ricovero in RSA alle agevolazioni tariffarie sui consumi elettrici, tanto per citare alcuni esempi: sono interessati un gran numero di nuclei familiari (sono circa 7 milioni le dichiarazioni ISEE compilate ogni anno).

Le premesse normative fissate dalla Manovra Monti richiamano la volontà di rivedere la definizione di reddito disponibile, di migliorare la capacità selettiva dell'indicatore, valorizzando in misura maggiore la componente patrimoniale, e di permettere una differenziazione dell'indicatore per le diverse tipologie di prestazioni. La questione è di estremo interesse anche per la *Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap, cui aderisce anche Anffas Onlus, che ha inviato al Ministro Elsa Fornero e al Sottosegretario Cecilia Guerra, in previsione dell'elaborazione del nuovo decreto, un articolato documento di analisi e di proposta per la revisione dell'ISEE.

Nel documento emerge con forza la necessità di tenere in considerazione, oltre al reddito e al patrimonio, anche il rischio di impoverimento a causa della disabilità e della non autosufficienza. Viene sottolineata l'importanza di definire, prima di applicare in modo stringente l'ISEE, i livelli essenziali dell'assistenza sociale ancora assenti nel nostro impianto normativo. Viene ribadita l'importanza di non considerare reddito le provvidenze assistenziali quali la pensione sociale o l'indennità di accompagnamento per i disabili gravi, né che quest'ultima sia condizionata dallo stesso ISEE.



September 2017
DomLunMarMerGioVenSab
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Incontri, News ed Eventi



NEWSLETTER

La newsletter ti aggiornera sulle news del sito periodicamente ...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail




Il servizio è anonimo e gratuito. È possibile ricevere informazioni personalizzate e un servizio di orientamento verso i presidi di diagnosi e cura della Rete nazionale malattie rare, le Associazioni dei pazienti e la possibilità di esenzione delle malattie.

Numero verde Malattie Rare presso l'ISS attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13

Questo è la sezione news in cui puoi trovare le utlime notizie

Visita la sezione delle news

Segui i nostri video sul canale YouTube di Cndmr

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook